Ritorna il tempo pieno nell'elementare.

La circolare ministeriale sugli organici degli insegnanti contiene una
sorpresa pasquale: "Per quel che concerne il 'tempo pieno',
comprensivo della mensa. eventuali incrementi di posti per le stesse
finalita', rispetto alle consistenze attuali, possono essere
consentiti, ai sensi dell'art. 15 del D.L.vo n.59/04, solo nell'ambito
delle complessive consistenze di organico del personale docente
assegnate a livello regionale".
Se c'e' domanda e ci sono posti disponibili, il tempo pieno, se pur
nel modello morattiano ma sempre a 40 ore come prima, puo' essere
istituito. Considerato che vi sono circa 1750 nuovi posti di
insegnante di scuola primaria, dovrebbe essere possibile accogliere
nuove domande e nuove istituzioni di classi a tempo pieno.
Sembra lontana la guerra di religione per il tempo pieno che aveva
infiammato le piazze un anno e mezzo fa, portando nei cortei
multicolori bambini e palloncini mentre il ministro dalla TV buttava
acqua sul fuoco promettendo posti per tutti.
Stando ai dati ufficiali del Miur (
http://www.tuttoscuola.com/ts_news_189-1.doc ), anche quest'anno il
tempo pieno e' rimasto in attivo, con aumento di iscritti e di classi
rispetto allo scorso anno, anche se nel primo anno di corso si e'
registrata una lieve flessione nel numero di iscritti (dovuta anche al
calo complessivo di alunni) e di classi attivate rispetto all'anno
precedente.
Complessivamente 623.296 alunni (24,7%) su poco piu' di 2,5 milioni
fruiscono del tempo pieno nelle scuole primarie statali. Erano 612
mila l'anno scorso e piu' di 592 mila nel 2002-03.
Le classi funzionanti a tempo pieno erano 30.713 nel 2002-03, sono
diventate 31.381 l'anno scorso (668 in piu'), sono 31.624 quest'anno
(cioe' ulteriori 243).